La manifestazione alla sua prima edizione sarà uno speciale omaggio all’anno dantesco

La manifestazione sarà uno speciale omaggio all’anno dantesco, a caratterizzarla è infatti un programma e una particolare produzione totalmente ispirati al Sommo Poeta e alle sue opere.  Dal Vita Nova cheese cake ai Biscotti Inferno, Purgatorio e Paradiso, dalla torta A riveder le stelle ai Biscotti di Beatrice fino al Dessert dei Conti Bardi, e poi specialità che richiamano le antiche ricette medievali come il Panmielato e il Panforte Stilbuono. Soddisfatti ed emozionati i pasticcieri.

L’omaggio della Val di Bisenzio al Sommo Poeta è quasi un obbligo. Sì perché si tra storia e leggenda si racconta che Dante nell’inverno del 1285, mentre si trovava in viaggio verso Bologna trovò rifugio presso la badia di San Salvatore a Vaiano, dopo esser stato rifiutato dai Conti Alberti, alla Rocca di Cerbaia.  I conti rabbiosi saranno poi citati in tutte e tre le cantiche del Poema e in modo speciale nel XXXII canto dell’Inferno.

Tutti in Paradiso

Tutti in Paradiso è il nome dello spazio – della storica villa – dove i maestri pasticcieri esporranno e faranno degustare le loro specialità. Partecipano protagonisti di primo piano del distretto dei biscotti e della pasticceria pratese: Biscottificio Steno, le pasticcerie Betti, Ciolini, F&G, Guastini, Machiavelli, Luca Mannori, Nuovo Mondo, Peruzzi, Victory, Pasticceria Bar Italia. Collaborano anche gli studenti dell’indirizzo alberghiero dell’Istituto Datini.

L’iniziativa vede la partecipazione dei Comuni di Cantagallo e di Vernio, hanno dato il loro sostegno Coleschi, Agraria Bartolini e Lanificio Nuovo Rivera.

Anche la solidarietà è un obiettivo dell’iniziativa. Il biglietto d’ingresso di 5 euro (i bambini fino a 12 anni entrano gratuitamente) è destinato a sostenere il progetto Sostegno alle famiglie della Charitas di Vaiano.

Divini calici e prelibatezze attendono i visitatori nelle cantine dove si terrà la mostra mercato dei prodotti tipici pratesi, dei liquori, dei vermouth e dei vini con la partecipazione di aTipico, Numquam e le Cantine dei Marchesi Pancrazi.

Poema della Dolcezza: showcooking per tutti

Da non perdere Il Poema della Dolcezza, sabato pomeriggio e domenica,nella Tinaia della Villa si susseguiranno gli show cooking di Paolo Sacchetti (panmielato), Luca Mannori (torta Unika), Riccardo Rinaldi (Vita Nova cheese cake) Tiziana Falorni (Biscotti Inferno, Purgatorio, Paradiso), Massimo Peruzzi (Panforte Stil Buono), Massimo Ciolini (Biscotti di Beatrice con miele della Vallata), Alessio Guastini (dessert dei Conti Bardi) e dei pasticcieri del Machiavelli (torta A riveder le stelle). Sabato pomeriggio c’è anche Dante Pop, il contest di pasticceria degli studenti del Datini.

Nel Girone dei Golosi, è il titolo – e non poteva essere diversamente – della cena di gala a base di ricette e prodotti locali a cura della condotta pratese di Slow food.

E non dimentichiamo i piccoli

Avventure nel terzo cerchio è invece tema dei laboratori per piccoli pasticcieri condotti da Massimo Ciolini (sabato pomeriggio) e dallo staff di Betti (nella giornata di domenica).

Nel programma della manifestazione c’è anche Libri da gustare, mostra di antichi volumi di gastronomia della collezione del bibliofilo Marco Gramigni. Le foto di Riccardo Cocchi che richiamano Dante e la Dolce vita e una selezione di immagini dell’Archivio dell’Unione dei Comuni dal titolo La Valle onde Bisenzio si dichina, saranno esposte al primo piano.

Per scoprire l’antica Villa del Mulinaccio vengono organizzate sei speciali visite guidate. Sabato pomeriggio (ore 15.30 e 16.30) sarà Alessia Cecconi, direttrice della Fondazione CDSE, a illustrare l’affascinante storia della villa. Domenica 14 sarà Chiara Freschi a guidare le visite alla 10.30, 11.45, 15.30 e 16.45.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.